SPECTRA. Indices of Psychopathology. Adattamento italiano di Luigi Abbate, Margherita Lang e Emma Francia
Nicola Nardelli, Luigi Abbate (2021)

Adattamento italiano di SPECTRA. Indices of Psychopathology

In M. A. Blais, S. J. Sinclair, SPECTRA. Indices of Psychopathology. Adattamento italiano di Luigi Abbate, Margherita Lang e Emma Francia (pp. 73–102). Firenze: Hogrefe.
Capitolo di libro
Riassunto. SPECTRA è un inventario self-report che misura la psicopatologia, i disturbi cognitivi, il funzionamento psicosociale e l’ideazione suicidaria. Sia che venga misurata come disturbi distinti o come dimensioni continue, la psicopatologia dimostra una sostanziale covariazione e comorbilità. Gli studi che utilizzano analisi statistiche multivariate hanno mostrato che la comorbilità riflette la presenza di spettri di ordine superiore che raggruppano un ampio numero di condizioni psichiatriche all’interno di tre ampie dimensioni: Internalizzante, Esternalizzante e Compromissione della Realtà. La scoperta di questi spettri consente di concettualizzare, misurare e studiare i disturbi psichiatrici basandosi su un modello più semplice e di eliminare le problematiche associate alla presenza di comorbilità.
Creato sulla base dei modelli di ricerca quantitativa, SPECTRA permette, quindi, di effettuare una valutazione gerarchica e integrata della psicopatologia – parte dai costrutti clinici di livello inferiore e misura i tre spettri di ordine superiore – e fornisce informazioni fondamentali sulle capacità cognitive e adattive del paziente, generalmente non disponibili in altri test.
SPECTRA è composto da 12 scale cliniche che sono una misura diretta di: Depressione (DEP), Ansia (ANX), Ansia Sociale (SOC), Stress Post-Traumatico (PTS), Problemi di Alcol (ALC), Aggressività Grave (AGG), Antisocialità (ANTI), Problemi di Droga (DRG), Psicosi (PSY), Ideazione Paranoide (PAR), Attivazione Maniacale (MAN) e Ideazione Grandiosa (GRA). La selezione delle scale è avvenuta sulla base della loro riconosciuta utilità clinica e della relazione con gli spettri. Ognuno dei tre spettri è composto da quattro scale cliniche, che garantiscono una misurazione bilanciata della psicopatologia a livello degli spettri. Questi tre spettri – Internalizzante (INT), Esternalizzante (EXT) e Compromissione della Realtà (RI) – si combinano per formare un fattore generale, denominato Indice di Psicopatologia Generale (GPI) che fornisce una stima della gravità complessiva della psicopatologia del paziente. Questa organizzazione integrata consente a SPECTRA di valutare la psicopatologia a diversi livelli, a partire da quelli più specifici (per es., i costrutti clinici), passando per quelli più ampi (gli spettri), per arrivare, infine, a un fattore globale (per es., GPI).
Al fine di migliorare l’utilità clinica dello strumento, sono stati inseriti sia tre scale supplementari, che valutano le Preoccupazioni Cognitive (COG), il Funzionamento Psicosociale (PF) e l’Ideazione Suicidaria (SUI), sia una scala di Frequenza (INF) che permette di verificare la validità delle risposte, sia un Indice di Classificazione del Profilo (PCI) che si può impiegare come un indicatore dello stile di risposta.
­
X

Attenzione

Questo sito è protetto con Copyscape. Tutti i diritti riservati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. This website uses technical and third-party cookies. Info