Psichiatria territoriale. Strumenti clinici e modelli organizzativi
Vittorio Lingiardi, Nicola Nardelli (2021)

Conoscenze di base per l’ascolto di persone lesbiche, gay, bisessuali e transessuali

In G. Nicolò, E. Pompili (a cura di), Psichiatria territoriale. Strumenti clinici e modelli organizzativi (pp. 681–702). Milano: Raffaello Cortina.
Capitolo di libro
Riassunto. A partire dalla seconda metà del secolo scorso sono avvenuti importanti cambiamenti nella nosografia psichiatrica per quel che riguarda l’orientamento sessuale e l’identità di genere. Le minoranze sessuali (le persone che, diversamente dalla maggioranza eterosessuale, non provano un’attrazione sessuale esclusiva per individui di sesso diverso dal proprio) e le minoranze di genere (le persone che, diversamente dalla maggioranza cisgender, hanno un genere assegnato che non corrisponde alla loro identità di genere) possono essere soggette al cosiddetto minority stress, un tipo di stress continuativo, macro- e microtraumatico. Diversi studi ne testimoniano gli effetti sul benessere psicofisico, anche a lungo termine, tra cui il disturbo da stress post-traumatico e altri disturbi correlati allo stress. Il capitolo fornisce le conoscenze di base per pianificare interventi efficaci e mirati sulle necessità di persone lesbiche, gay, bisessuali e transgender.

  Su questo argomento

  Identità e orientamento sessuale

­
X

Attenzione

Questo sito è protetto con Copyscape. Tutti i diritti riservati.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti. This website uses technical and third-party cookies. Info