La bilancia del successo

Quando l’autocritica diventa autocondanna

A volte facciamo dei bilanci e ci rimproveriamo per quello che abbiamo o non abbiamo fatto. Queste autovalutazioni possono renderci infelici?

In prossimità della fine di qualcosa, per esempio quando la fine dell’anno è alle porte, può capitare di ritrovarci a fare un “bilancio” dei nostri successi e insuccessi. A volte questa autovalutazione si trasforma in un’autocritica fine a se stessa, un redde rationem che finisce per essere una condanna senza appello. Ci chiediamo se siamo riusciti a raggiungere gli obiettivi prefissati, se avremmo potuto fare una certa cosa, o farla meglio, o agire diversamente.

La regola aurea che dovremmo tenere a mente quando ci rimproveriamo di non aver portato a termine qualcosa è di non essere troppo severi con noi stessi. Se non l’abbiamo fatto, è perché non eravamo in grado o nelle condizioni di farlo. È importante che l’autocritica sia costruttiva e che ci offra spunti per crescere e migliorare. Diversamente, costituisce un’attività distruttiva che ci avviluppa in un vortice fatto di rimpianto e frustrazione, senza lasciarci margini di cambiamento.

Per un genitore è importante fare attenzione a queste dinamiche anche quando interagisce con i figli. La critica per quello che (non) hanno fatto, quando non è costruttiva, può contribuire a sviluppare in loro un senso di inefficacia. D’altronde, anche sovraccaricarli di attività e di aspettative nello studio e nel lavoro può rischiare di essere controproducente. A volte i genitori incorrono nell’errore di pretendere troppo dai propri figli, considerandoli come una possibilità per realizzare obiettivi a cui hanno dovuto rinunciare o che non sono riusciti a raggiungere. Ma riempire tutte le ore del giorno significa privare i figli dello spazio vitale per crescere bene, mettendo a frutto le proprie qualità e scoprire le proprie potenzialità, nella giusta autonomia.

Critica e autocritica Crítica (Julio Ruelas, 1907)
Autocritica Quando facciamo il “bilancio” dei nostri successi e insuccessi non dobbiamo essere troppo severi con noi stessi
La bilancia del successo: quando l’autocritica diventa autocondanna di Nicola Nardelli (27 dicembre 2017)
è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere richiesti contattando l’autore
Licenza Creative Commons
­